Gallarate – Parco Boito (2007)



PROGETTO
Il progetto si occupa della sistemazione ambientale della porzione di territorio cittadino circostante il cimitero monumentale di Viale Milano.
Si tratta di una superficie di circa 15 ettari perimetrata a nord dal Viale Milano, ad est dal Sovrappasso della Mornera, a sud dalla via Buonarroti, ed ovest da via Torino.
In questa vasta area insistono:
– Il Cimitero monumentale realizzato su progetto di Camillo Boito nel 1865;
– Il nuovo MAGA, la nuova galleria d’arte moderna;
– La grande area mercato, utilizzata come area parcheggio ed sabato, appunto, come area mercato.
L’obbiettivo del progetto è allora quello di realizzare una vasta area attrezzata per la cultura ed il verde, come vuoto costruito e perimetrato.
PARCO BOITO
È il nuovo parco urbano di Gallarate. L’area è quella che circonda il Cimitero Monumentale e che ricomprende gli attuali giardini pubblici di via Torino e Milano, fino alle aree libere sulla via Buonarroti a ridosso della nuova rotonda al piede della Mornera, ad oriente del secondo tratto della Via De Magri. Si tratta di un’area di circa dieci ettari.
NUOVI COLOMBARI
Nel ridisegno dell’intera area del Parco Boito è intendimento della A.C. di realizzare l’ampliamento del cimitero. Il progetto prevede di ampliare il cimitero con un nuovo corpo di fabbrica semicircolare inteso come ultima esedra in asse con l’intero sistema. Si tratta di un grande arco di mattoni rossi, alto almeno quanto il corpo dei colombari esistente, con un snello colonnato verso nord, una leggera copertura piana ed una grande apertura centrale, intesa come secondo ingresso al cimitero, visto che la nuova configurazione complessiva dell’insieme, conferisce alla parte meridionale del cimitero una rilevanza d’uso pari a quella settentrionale. In questo senso il secondo ingresso è connesso alla via De Magri con un viale di cipressi, ad oriente del quale è prevista la formazione di un parcheggio alberato a servizio del cimitero stesso.
COPERTURA AREA MERCATO
L’ipotesi è quella di una copertura estesa alla quasi totalità del lotto nella intesa di perseguire piu’ obbiettivi:
– realizzare un vero mercato coperto attrezzato cittadino, al pari di quelli milanesi, per un servizio decisamente migliore alla città;
– Utilizzare questa copertura anche per il parcheggio feriale.
– Strutturare questa vasta area strettamente connessa con il nuovo MAGA tanto che la stessa ne possa beneficiare sia in termini di eventuale utilizzo operativo (installazioni, eventi) quanto in termini di complessiva immagine architettonica.
– Utilizzare la copertura in progetto per la posa di pannelli fotovoltaici per contribuire significativamente ed in modo ecologicamente corretto al consistente utilizzo di energia elettrica da parte della GAM.