Gallarate – Palazzo Guerra (1995)



Il progetto consiste nella ristrutturazione ed ampliamento di un lembo del più ampio complesso industriale “ex Maino”, splendido esempio di architettura industriale dell’inizio del secolo scorso.
Il progetto recupera il piano terra ad uso commerciale riproponendo sulla via Riva un porticato con la tessitura muraria dell’intero complesso; prevede altresì un ampliamento in sopraelevazione con un corpo di fabbrica di tre piani destinato a piccole unità polifunzionali, in un quadro di sintassi compositiva tesa, sia per forma che per materiali, ad inserirsi il più possibile in un conteso decisamente caratterizzato e di grande valore come patrimonio di archeologia industriale da salvaguardare.
In questo senso i materiali utilizzati sono il mattone rosso, posato con fughe orizzontali scavate e fughe verticali a raso; l’intonaco tinteggiato rosso per i tamponamenti verticali, i serramenti in alluminio color verde scuro, basalto e botticino per pavimenti e rivestimenti interni.