Gallarate – Complesso residenziale e terziario in area industriale dismessa (2013)



Il progetto
Il progetto consiste nella riqualificazione di un’area industriale in via di dismissione, localizzata nel quadrante sud-orientale della città di Gallarate, a ridosso del nuovo MAGA, museo d’arte contemporanea.
In termini edilizi, la proposta progettuale consiste in una grande corte, ovviamente riletta nella modernità, posizionata in riferimento all’orientamento del tessuto fondiario storico circostante, ancora leggibile in controluce al di sotto della nuova maglia viaria attuale.
Il complesso è composto da tre corpi di fabbrica con altezze differenziate, a costituire, appunto, una sorta di corte, aperta verso la via Buonarroti, come ingresso al complesso stesso.
Si prevedono spazi commerciali a piano terra dei due corpi verso Nord e verso Est; Uffici nel corpo a Nord; residenze nel corpo a Sud ed in quello ad Est.
La risoluzione architettonica prevede prospetti esterni piuttosto materici, trasparenti e compositivamente articolati nella dialettica tra elementi seriali e giutapposizioni cromaticamente rilevanti. I prospetti interni sono più chiusi, piatti e cromaticamente più unitari a meno delle citate emergenze color rosso. Il rapporto con l’intorno è ovviamente di giustapposizione, trattandosi di un intorno poco strutturato, appunto, ma da strutturare e valorizzare.